Luciano Monosilio

Nasce ad Albano Laziale, cittadina dei Castelli Romani, nel 1984 ed inizia a farsi le ossa nel ristorante dei Roscioli dopo il diploma alberghiero. Gli stage nelle cucine di Fulvio Pierangelini e Mauro Uliassi affinano il suo talento e due anni di training in un grande ristorante a Città del Capo consolidano le sue doti innate di manager della cucina. 
Il rientro in Italia coincide con l’inizio del sodalizio con Alessandro Pipero – interrotto solo da un’ulteriore esperienza di perfezionamento nella cucina tristellata di Enrico Crippa – e tuttora saldo più che mai. Insignito nel 2012 della stella Michelin e del titolo di Chef  Emergente dal Gambero Rosso, dopo il trasferimento da Albano a Roma, all’interno dell’hotel Rex di via Torino, lo chef si è reso celebre per aver sdoganato e codificato la pasta alla carbonara nell’alta ristorazione. Nel 2014 arriva il premio Miglior chef under 30 San Pellegrino, per la guida internazionale Identità Golose. 

La cucina di Luciano Monosilio, da circa un anno all’interno della sua nuova e prestigiosa location nel cuore di Roma, pone le basi su una profonda conoscenza della materia e un’ottima padronanza tecnica, da cui partorisce idee intuitive, accostamenti sperimentali e sapori dal carattere deciso. La pasta, elemento cardine della cultura e tradizione nazionale, è sempre presente nei suoi menu, talvolta in connubi azzardati ma mai scontati. 

  • Gambero Rosso Guide, Two Forks (2009)
  • Micheilin Guide, One-Michelin-Star (2012)
  • Espresso Guide, One Hate (2012-2014)
  • Gambero Rosso Guide, Up-and-Coming Chef (2012)
  • Espresso Guide, Best Newcomer Restaurant of the Year (2012)
  • Identità Golose Guide, San Pellegrino-Best-Chef-Under-30 (2014)
  • Espresso Guide, Two Hats (2015-2017)
  • Gambero Rosso Guide, Higher Rating 88/100 (2017)